L’estate è ormai agli sgoccioli: molte aziende, come ogni anno, hanno registrato un calo della spesa dei consumatori durante le vacanze. L’obiettivo è quindi quello di veder crescere nuovamente le vendite e settembre è il mese ideale per dare uno slancio alle attività e ripartire con il piede giusto.


Come aumentare le vendite post vacanze

Non importa quale sia il core business, tutte le attività si trovano a dover fare i conti con il rientro “a scuola” post vacanze.
Dopo il periodo estivo, durante il quale tante attività hanno visto diminuire lo scontrino medio e il flusso di clienti in negozio, occorre ripartire a pieno ritmo per ricominciare alla grande dopo l’estate.
Il problema è che dopo agosto non è facile riprendere velocemente e, soprattutto, si ha la sensazione di non sapere cosa fare e da cosa iniziare.


Da dove partire quindi?

Il Back to School è quel periodo che precede l’inizio delle scuole che corrisponde, in linea di massima, alla ripresa delle attività. Durante questo intervallo di tempo, gli acquisti subiscono un’impennata: milioni di italiani corrono ad acquistare tutto l’occorrente per la scuola ma non solo. Il Back to School non interessa solo cartolerie, librerie e negozi di elettronica: riguarda anche altre attività commerciali che, approfittando degli acquisti frenetici per la scuola, lanciano promozioni e sconti speciali per invogliare a selezionare i propri prodotti.
Settembre è inoltre un mese ideale per programmare le prossime mosse: è utile sfruttare il momento di calma per fare un’analisi approfondita delle informazioni che già si hanno e ideare una strategia che fungerà da base di partenza per tutte le azioni future.
Per partire con il piede giusto, ecco 5 consigli che possono aiutare ad incrementare le vendite post ferie e dare un po’ di slancio verso il nuovo anno.


5 consigli per aumentare le vendite dopo la ripresa

1. Proporre offerte dedicate sui prodotti

In questo periodo di transizione, dalla pausa estiva al ritorno alla normalità, le promozioni “Back to School” dimostrano tutta la loro utilità.
Le farmacie possono sfruttare i cambiamenti che porta questa stagione, alla quale sono legate varie problematiche: le persone si rivolgono alla farmacia per trovare prodotti e consigli utili a risolvere i loro problemi. Bisogna quindi essere pronti a far fronte a queste esigenze mettendo in evidenza prodotti adatti alla stagione, dispensando anche consigli specifici.
Tra i prodotti più utilizzati ci sono:
• Back to School: i bambini sono sottoposti a un notevole sforzo a causa del rientro a scuola;
• Integratori per prepararsi all’inverno, rinforzando il sistema immunitario;
• Integratori per la ripresa dell’attività sportiva post vacanze;
• Fiale anticaduta per prevenire la normale perdita di capelli autunnale;
• Prodotti contro i pidocchi per prevenire e curare un’infestazione;
• Prodotti coadiuvanti per i regimi alimentari che verranno ripresi post ferie;
• Integratori contro la stanchezza fisica e mentale;
• Rimedi contro l’insonnia.
Predisporre inoltre l’esposizione a scaffale dei prodotti stagionali con protocolli di cross-selling (ad esempio fiale per fermare la caduta dei capelli + integratori per aiutare dall’interno + shampoo rinforzante) possono rendere l’esperienza d’acquisto del cliente efficace e soddisfacente.
Bisogna quindi sfruttare il momento per aumentare le vendite dei prodotti più richiesti, rispondendo tempestivamente alle richieste dei clienti.

2. Strategie multicanale: usare i canali social

Raggiungere i clienti attraverso i canali da loro preferiti è una buona tattica per far conoscere le offerte e le promozioni. Ciò significa raggiungerli sia online che offline, identificando i canali che stanno già usando e indirizzando la pubblicità di conseguenza. Si possono usare strategie multicanale per colpire i clienti sia sui loro smartphone che nei punti vendita. Per esempio, si possono sfruttare i monitor da vetrina presenti nel punto vendita per modificare in tempo reale ciò che viene trasmesso, in funzione delle offerte del momento, dei servizi offerti, dei consigli e delle novità.
Oltre ai canali come Facebook e Instagram, può essere utile sfruttare anche i canali di messaggistica istantanea come Whatsapp e Telegram. Così facendo, si possono sfruttare i gruppi di Whatsapp Business e i canali Telegram per condividere in maniera semplice e diretta guide, biglietti elettronici, le ultime novità e promozioni ai clienti che avranno aderito all’iniziativa. L’utilizzo di questi canali garantisce inoltre una buona percentuale di lettura dei messaggi, favorendo anche il passaparola.

3. Loyalty Program

La possibilità di poter sfruttare la spesa per acquisire dei punti da poter usare per ottenere dei premi è un’ottima strategia per incentivare gli acquisti. L’attivazione di un loyalty program (per approfondire l’argomento, leggi l’articolo ad esso dedicato sulla sezione blog del sito di Pharmagrafica) può inoltre fidelizzare i clienti: se i premi da raggiungere sono interessanti, i clienti saranno spinti a tornare per completare la raccolta.
Se la loro esperienza di acquisto sarà stata gratificante, potrebbero decidere di ritornare a prescindere dalla raccolta, andando quindi a incidere sugli introiti della farmacia sul lungo periodo.

4. Creare giornate dedicate ai servizi offerti dalla farmacia

Iniziative di questo tipo fanno aumentare gli ingressi in farmacia, migliorano la fidelizzazione, procurano nuovi clienti e fanno lievitare le vendite. È necessario certamente scegliere il tema in base ai bisogni del proprio bacino di utenza in questo periodo dell’anno. Il farmacista potrà fare riferimento ai dati già in suo possesso, per creare giornate che riscuotano successo.
Tra le giornate che, durante il post vacanze, potrebbero attirare l’attenzione dei clienti figurano:
• Giornate a tema nutrizionale, che possano venire incontro alle esigenze di coloro che vogliono curare la propria alimentazione dopo le ferie;
• Giornata del capello, per valutare i danni provocati dal sole e prevenire la naturale caduta stagionale;
• Giornata dedicata alla pelle, per imparare a prendersi cura dell’organo più grande del corpo umano;
• Giornata di prevenzione per patologie specifiche.
I suddetti sono solo suggerimenti: il farmacista potrà valutare in base anche alle esigenze dei propri clienti quali sono le tematiche da poter affrontare durante queste giornate.
È importante pubblicizzare tali iniziative, attraverso i social, volantini e locandine sia su carta che in digitale e sfruttando il passaparola.

5. Nuove grafiche per un visual merchandising accattivante

Attirare l’attenzione dei potenziali clienti è il primo passo per invogliarli all’acquisto.
Il cambiamento inoltre tiene alta l’attenzione dei clienti già fidelizzati che, attirati dalle nuove grafiche, saranno certamente invogliati a leggere la locandina o il volantino contenenti le ultime novità.
La creatività deve far nascere un bisogno, creare mistero e stupire: il tempo di attenzione è ridotto al minimo (si parla di pochi secondi) e riuscire a catturarlo per intero può rivelarsi un’impresa difficile.

Pharmagrafica: la grafica per aumentare le vendite


La necessità dei farmacisti di sviluppare dei contenuti grafici sempre nuovi e interessanti è ciò che ha dato l’idea a Backoffice di creare una piattaforma per i “non addetti ai lavori”.
Pharmagrafica è una piattaforma di grafica online, pensata e ideata proprio per le farmacie e parafarmacie. L’idea è quella di fornire uno strumento ai farmacisti per creare con facilità e velocità le proprie grafiche. Senza alcuna conoscenza di grafica, il farmacista può realizzare volantini, banner, locandine e tanto altro da stampare e/o da condividere sui monitor presenti in sede.
Il Visual Merchandising non sarà dunque più un problema: il cloud permette di salvare diversi progetti, che potranno anche essere utilizzati in seguito. Con la giusta pianificazione, si potranno creare in anticipo locandine pubblicitarie, volantini informativi e così via.
È possibile provare la demo sul sito, e per ulteriori informazioni, visita il sito e contattaci per richiedere una consulenza con il nostro team di esperti.